LA RIPRODUZIONE SU TESSUTO DI OPERE D’ARTE

Una delle possibilità offerte dal telaio Jacquard è quella di consentire la riproduzione su tessuto di opere d’arte, disegni, e scritte potendo giocare sul piano visivo e su quello tattile tra il fronte e il retro del tessuto.

Dal punto di vista tecnico, l’opera d’arte, che sia un dipinto, una fotografia, una file di computer grafica o una qualsiasi altra forma di rappresentazione figurativa, viene inizialmente processata nella fase di disegno tessile. Successivamente il programma di lavoro che ne deriva viene inserito nel computer che comanda il telaio. Intanto, manualmente, vengono predisposti i fili nelle posizioni che consentiranno la riproduzione del disegno. A questo punto il telaio è in grado di ricreare un tessuto jacquard pienamente rispondente all’opera originale.

La collaborazione con il brand Marios per la collezione autunno/inverno 2017

In occasione della fashion week milanese conclusa il 28 febbraio 2017 il brand Marios, fondato nel 2001 dal cipriota Mayo Loizou e dal polacco Leszek Chmielewski, ha presentato la propria collezione autunno/inverno 2017 attingendo al lavoro grafico dell’artista polacca Goshka Macuga.

La nostra tessitura è stata scelta da Marios come partner per la creazione dei tessuti jacquard con cui sono stati realizzati alcuni capi della collezione.

Ne è derivato un lavoro molto stimolante dal punto di vista tecnico, perché la richiesta esplicita di un tessuto in cui il fronte e il retro fossero contemporaneamente visibili e apprezzabili anche al tatto, ha richiesto una visione complessiva del progetto. Non solo, quindi, competenze di tecnica tessile di riproduzione dell’opera, ma anche la scelta dei filati e del tipo di finissaggio del tessuto. Solo in questo modo è stato possibile ottenere, con un unico tessuto, effetti ottici e sensazioni tattili così complesse.

Il Lambswool è invece la lana ottenuta dalla prima tosatura dell’agnello, solitamente tosato intorno ai 4 mesi di vita, particolarmente apprezzata per la caratteristica morbidezza, è caratterizzata da una fibra ondulata che la rende adatta a lavorazioni di maggiore pregio.

Sono molti i parametri che determinano la qualità e il pregio della lana. Ogni filo ha, nel linguaggio tecnico per addetti ai lavori, un”titolo”, che è dato dal rapporto tra lunghezza e peso: più è alto il titolo, più il filato è sottile.

Oltre alle diverse tipologie di pecora da cui si ricava la lana, uno degli elementi di valore è il marchio “Pura Lana Vergine”. Questo marchio, gestito da Woolmark, certifica che i capi sono in 100% lana di tosa e quindi non rigenerata.

La riproduzione su tessuto di opere d’arte è un modo generoso e coinvolgente per rendere il messaggio artistico indossabile e godibile da un pubblico più ampio.

La realizzazione di un tessuto jacquard che riproduca un disegno veicolando un messaggio è la fusione tra estetica, funzionalità, tecnica, abilità artigianale, cultura e comunicazione.